Guida alla fotografia del 2022


Stai iniziando il tuo viaggio nel fantastico mondo della fotografia e  stai cercando di capire da dove iniziare. Bene, oggi condivido con te delle informazioni importanti. Questa è una guida alla fotografia pensata per chi si sta affacciando a questa avventura. Prima di perdere la testa tra i settaggi della macchina fotografica è utile partire dalle basi. Quindi scopriamo insieme cos’è la fotografia, i vari stili esistenti e cosa serve per iniziare. Alla fine di questo articolo avrai le idee più chiare e saprai da dove partire.


Cos’è la fotografia

La fotografia è un processo che permette di catturare la luce tramite una macchina fotografica. Grazie al sensore digitale, oggi, si riesce così a creare un’immagine. L'etimologia della parola [fotografia] deriva da due parole greche: luce (φῶς, phṑs) e grafia (γραφή, graphḕ). Quindi fotografia può essere tradotto in modo semplice in scrittura di luce.


Il mondo della fotografia è vario e ampio. Le sfaccettature lo trasformano in arte, in documentazione storica, in fantasia… Siccome gli scopi sono diversi, così lo sono anche gli usi. Il modo con cui ognuno interagisce con la macchina fotografica è di conseguenza unico e personale. Per questo il significato intimo di fotografia può variare da persona a persona senza che ci sia un giusto e uno sbagliato.

La nascita della fotografia

Partiamo da un po’ di storia, per comprendere i diversi passaggi di questa professione o hobby. La fotografia nasce nel 1826 grazie a Joseph Nicéphore Niépce. Fu infatti lui il primo a scattare. L’intenzione di Niépce però non era di fare arte, lui era un inventore. Ed è proprio grazie alla sua invenzione che oggi la fotografia è una parte integrante della vita di ognuno di noi.


A sinistra: Vista dalla finestra di le Gras A destra: La piastra della prima foto, un’eliografia di Nicéphore Niépce, rielaborazione





Altri inventori e artisti hanno poi in seguito sperimentato raggiungendo nuove scoperte. All’inizio, per esempio, venivano usate lastre di metallo nei processi fotografici. Solo in seguito, grazie allo scienziato Fox Talbot, si sviluppa un nuovo metodo. Viene inventato il Calotype Process, un processo cioè che utilizzava carta sensibile alla luce per imprimere le immagini.


Le fotografie dapprima erano monocromatiche. Si deve aspettare fino al 1888 per i primi colori, quando George Eastman e Henty A. Strong debuttano con Kodachrome. Si tratta di un film che rivoluziona l’arte della fotografia, rendendola addirittura accessibile alle persone comuni. La fotografia artistica però diventa famosa grazie all’invenzione del rullino, e ciò avviene grazie a un movimento artistico che parte dall’Inghilterra e dagli Stati Uniti.


Inoltre in pochi sanno che il progetto della prima fotocamera reflex portatile risale al 1685. Ben prima dell’invenzione della fotografia! Fu il tedesco Johann Zahn a immaginarla. La prima fotocamera al mondo che fosse abbastanza piccola da essere portata ovunque. Questa però vede la luce solo un secolo e mezzo dopo. 

Stili fotografici

Dopo aver indagato sulla storia e la nascita, è arrivato il momento di parlare degli stili fotografici indispensabili in questa guida alla fotografia. Perché come puoi iniziare, se prima non sai quale genere scegliere? Ogni genere ha soggetti diversi e segue tecniche diverse, un principiante si può dilettare quindi in differenti modi. Di seguito ecco alcuni tra gli stili più popolari.


Se sei all’inizio della tua avventura il consiglio è quello di sceglierne un paio e iniziare a conoscerli. Saltare di continuo da uno stile all’altro infatti può risultare snervante, e potresti credere di non essere portato per la fotografia. Questo perché, nonostante la fotografia sia divertente, richiede anche studio, allenamento e continue prove.

Fotografia di paesaggio o Landscape

La fotografia paesaggistica si concentra sulla natura. Che sia inverno, estate, autunno o primavera poca è importante. Uno stesso paesaggio può regalare emozioni nuove e assumere aspetti diversi  in base alle condizioni esterne. Di sicuro questo è uno degli stili più economici con il quale poter partire perché ciò che cerchi può essere a due passi da casa tua. E, appunto, la natura è gratis.


Fotografia di strada o Street

La fotografia di strada è tra le più interessanti e anche difficili. Si tratta di scattare osservando la vita quotidiana delle persone nei luoghi pubblici. Per questo genere fotografico la pazienza è un elemento di fondamentale importanza. Inoltre bisogna allenarsi a osservare per poter catturare istanti mai più ripetibili.

Fotografia macro

La fotografia macro è quel genere che riprende soggetti piccoli da una distanza ravvicinata. Servono obiettivi specifici per poter fare macrofotografia, perché un’immagine macro deriva dall’ingrandimento di un soggetto più grande del suo rapporto 1:1. In questo modo è possibile fotografare dettagli che a occhio nudo non sono visibili. I soggetti più comuni sono gli insetti o i fiori.

Fotografia di animali

La fotografia di animali è ottima per chi vuole iniziare fotografando i propri amici a quattro zampe, oppure basta anche recarsi in un parco faunistico. Pazienza e tempo sono parole d’ordine. In particolar modo quando speri di ottenere una composizione e devi attendere che l’animale in questione esaudisca i tuoi desideri.


Fotografia Newborn

Nella fotografia newborn la sicurezza è l’elemento principale. Ciò perché i soggetti ritratti sono i neonati, entro i 15/20 giorni di vita. I bambini durante i primi giorni di vita riescono a regalare espressioni che mai più si ripeteranno. Si tratta di un genere che regala soddisfazioni enormi, sia al fotografo sia ai neo-genitori.

Fotogiornalismo

Il fotogiornalismo permette di raccontare la storia o un evento degno di nota. Questo stile fotografico deve essere realistico, non ci sarà poi post produzione o abbellimento. Per riuscire in questo genere puoi partecipare a eventi programmati e cercare di catturare momenti che non lo sono. Un buon lavoro poi riesce ad essere pubblicato su riviste e giornali.

Fotografia Wildlife

La fotografia naturalistica è una delle più difficili, ma anche essa può regalare fantastiche soddisfazioni. A differenza della fotografia di animali, la fotografia wildlife si esegue recandosi nelle aree in cui la fauna selvatica vive. Per questo potresti dover aspettare intere ore prima che qualche animale si faccia vedere.


 

Fotografia di moda

La fotografia di moda è quella che vediamo su riviste e magazine online. L’obiettivo è di valorizzare l’abbigliamento, gli oggetti in scena, così da renderli desiderabili per il possibile consumatore. Un genere fotografico che offre molte possibilità e anche creatività. La comunicazione con il team è importante. Non ci sarai solo tu ma anche stilisti, direttori creativi e modelli e modelle a contribuire a un unico scatto.

Fotografia Still Life

La fotografia Still Life ha come soggetti oggetti inanimati o creati dall’uomo. Questo genere fotografico può essere artistico o commerciale e quindi essere adatto alla fotografia di stock e di pubblicità. Importanti sono la scelta degli oggetti, la disposizione e l’illuminazione per ottenere un lavoro eccezionale.

Astrofotografia

L’astrofotografia è quel genere che va dalla fotografia di stelle, satelliti e pianeti fino alla classica Via Lattea. Tutto dipende dall’attrezzatura che hai. Più il tuo obiettivo è potente più puoi spingerti verso la galassia e oltre. E magari fotografare un buco nero grazie a un telescopio potentissimo.

Fotografia ritrattistica

La fotografia ritrattistica è tra gli stili più comuni. L’obiettivo è quello di catturare la personalità o valorizzare esteticamente la persona ritratta. In questo genere fotografico si può sperimentare moltissimo. Si possono effettuare ritratti di famiglia, ritratti di anziani, ritratti di coppia o di modelle e modelli. Inoltre con la post produzione puoi giocare molto.


 

Fotografia di viaggio

Ritratti, paesaggi, foto di strada e notturna: tutto vale quando si tratta di viaggio. L’obiettivo è documentare un luogo attraverso la fotografia. Un esempio che ha portato questo genere alla fama è Steve McCurry.

Fotografia Urbex

La fotografia Urbex, o urbana, mira a fotografare luoghi abbandonati. Un tipo di fotografia divertente ed emozionante per i posti che si visitano. La ricerca qui è essenziale, prima ancora di poter scattare devi trovare luoghi che valgano la pena di essere fotografati.

Fotografia di matrimonio

La fotografia di matrimonio include tutto ciò che ruota attorno al matrimonio. Quindi sì il giorno del matrimonio, ma anche fotografia di coppia prima e video ricordo del giorno più importante per gli sposi.

Bianco e nero

La fotografia in bianco e nero è un genere molto ampio. Lo scopo è catturare una scena e poi lavorarla togliendo i colori. Le fotografie in questione possono essere ritratti, paesaggi, architettura e qualsiasi cosa tu voglia riprendere. Le forme e le linee giocano un ruolo importante in questo stile, per non parlare poi della luce.


 

Fotografia Food

Si tratta di un’area di nicchia della fotografia still life che merita una menzione a parte. Qui ci si concentra sul cibo, gli ingredienti, l’impiattamento e i colori per rendere un piatto classico e abituale in una foto che faccia venire l’acquolina in bocca.

Fotografia composta

In questo genere fotografico entriamo anche nel settore della manipolazione delle immagini. Quindi non solo c’è fotografia, ma anche l’uso sapiente dei software di fotoritocco. Un genere fotografico molto difficile e che richiede anche studio. Ogni elemento che si inserisce in un’immagine deve essere armonioso con tutto il resto.


 

Fotografia tra realtà e fantasia

Come abbiamo visto ci sono diversi generi fotografici, e uno stesso genere può avere stili unici anche in base all’occhio soggettivo del fotografo. Un’altra cosa è chiara: la fotografia spazia dalla realtà alla fantasia. Tutto dipende dal desiderio soggettivo di ognuno di noi.


La fotografia può documentare ed essere più vicina alla realtà possibile, o raccontare scene immaginarie e fantastiche. Di conseguenza l’obiettivo è diverso. Se con un genere educhiamo e documentiamo con l’altro intratteniamo e facciamo sognare. La scelta sta in questo caso sta a te.


 

Serve una macchina fotografica costosa?

La guida alla fotografia per principianti sta giungendo al termine, ma di sicuro ora ti stai chiedendo se ti serva una macchina fotografica costosa per iniziare. Oggi alcuni telefonini regalano belle fotografie, ma tutto dipende dal livello che tu vuoi raggiungere.


Per esempio se vuoi fotografare scene in movimento, tipiche della fotografia sportiva, una macchina fotografica è necessaria per ottenere scatti nitidi e precisi. Se invece, al contrario, vuoi scattare solo per avere foto ricordo da pubblicare sui Social ti basta un telefonino con una decente fotocamera. 


Con una macchina fotografica, inoltre, puoi modificare le foto che fai in modo accurato con software specifici e ottenere risultati strabilianti. Con un telefono invece puoi limitarti a modificare i settaggi comuni come luminosità, contrasto e saturazione. Quindi prima di chiederti se ti serva una macchina fotografica oppure no, chiediti perché vuoi fotografare e quali obiettivi vuoi raggiungere


P.S. Tutte le foto che hai visto nell’articolo sono scattate con macchine fotografiche professionali.

Conclusioni

Ora di sicuro hai fatto un po’ di chiarezza e sai quale genere fotografico ti ispira di più. Se hai quindi capito che ti serve una macchina fotografica per il genere che hai scelto, ora ti serve comprendere come utilizzarla.


Proprio per questo puoi prendere parte a uno dei nostri corsi o richiedere una lezione individuale. Facciamo anche corsi di post-produzione, così che tu possa imparare come rendere le tue foto eccezionali: non solo uso della macchina fotografica quindi, ma anche composizione e creatività..


 

Hai bisogno di informazioni?

Per qualsiasi informazione, non esitare a contattarci!

Guida alla fotografia del 2022

User Rating: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active
 
Guida alla fotografia del 2022

© Garnet Creative - All rights reserved

Search